Questi giorni di gran caldo hanno creato qualche illusione. Che il tempo freddo e instabile fosse ormai alle spalle.

Non è così. La bella stagione si farà ancora attendere un po’. A partire da domenica, l’anticiclone verrà rapidamente scalzato dall’ingresso di una saccatura d’aria fresca e instabile in quota, che si andrà a isolare entro lunedì nella cosiddetta “goccia fredda” al centro-sud.

Si avvierà pertanto una fase spesso perturbata e fresca, di stampo pressoché tardo autunnale (con temperature di goccia fredda 13 maggio alcuni gradi sotto le medie) che potrebbe protrarsi per larga parte della prossima settimana!

Nelle prossime ore aumenteranno le nubi in cielo. Già domenica al mattino arriverà un peggioramento: sono previsti rovesci e temporali potranno interessare trapanese, palermitano e messinese per estendersi poi al resto della regione.

Non si escludono fenomeni localmente intensi, tuttavia dovrebbe trattarsi di un passaggio piuttosto veloce, con temporaneo miglioramento e schiarite già tra tarda mattina e primo pomeriggio.

Il veloce peggioramento sarà accompagnato dal rinforzo del vento di Libeccio e Ponente, con possibili forti piogge.

Lunedì  sarà ancora peggio. I venti soffieranno in giornata da ovest e poi di Maestrale, moderati o tesi. Temperature in calo ovunque, soprattutto per l’ampia copertura nuvolosa, con massime attorno ai 16°C (più elevate su area ionica) e minime fino a 11-13 gradi. Mari mossi o molto mossi, localmente agitato il Canale. Poco mosso o mosso lo Ionio.