Offrire agli amministratori locali un primo esame delle novità introdotte dal cosiddetto decreto ‘Sblocca cantieri. Questo l’obiettivo del convegno sugli appalti pubblici organizzato dall‘Asael, associazione che riunisce gli amministratori locali siciliani, per giovedì 6 giugno a Bagheria (Palermo).

L’iniziativa, patrocinata dal Comune, si terrà a Villa Cattolica, in via Rammacca, a partire dalle 15. Diversi i temi che verranno affrontati: dal Regolamento unificato alle procedure sotto soglia; dalla semplificazione nella verifica dei requisiti ai nuovi criteri di aggiudicazione; dalle semplificazioni della progettazione per manutenzioni ordinarie alle modifiche ai requisiti dei progettisti.

Dopo i saluti del sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli, arriverà l’introduzione da parte del presidente dell’Asael, Matteo Cocchiara. Previste due relazioni: la prima di Dario Immordino, avvocato amministrativista, e di Elio Caprì, architetto. A seguire il dibattito e una visita guidata al Museo Guttuso. “Ancora una volta l’Asael si mette al servizio degli amministratori locali con un momento formativo importante rispetto alle novità legislative nel campo degli appalti pubblici”, afferma Cocchiara.