Sono avvocate, magistrate, imprenditrici, mediche, donne di punta nelle ististuzioni e nelle attività professionali quelle che ieri – all’ombra di una grande siciliana, donna Franca, nella preziosa cornice della Tonnara Florio di Palermo – hanno celebrato i 10 anni di presenza in Sicilia di Zonta International, il più antico Club al mondo che si occupa dei diritti delle donne e della loro progressione nelle carriere.

Due i club Zonta in Sicilia

A celebrare il decennale i due club che attualmente operano in Sicilia: Zonta Palermo Zyz e Zonta Palermo Triscele, impegnate ormai da 10 anni per migliorare la posizione e i diritti delle donne in ambito legale, politico, economico, accademico e sanitario con una particolare attenzione alla formazione, vera chiave di accesso all’uguaglianza e all’autonomia economica delle donne.

A celebrare il compleanno, oltre alle socie ed alle simpatizzanti, sono state le presidenti dei due club, Caterina Di Chiara e Maria Giambruno che, insieme all’area director nazionale, Francesca Fucaloro, hanno ricordato la fondatrice e prima presidente a Palermo, Nicoletta Salviato e tratteggiato i momenti salienti di questi 10 anni di impegno civile a fianco delle donne siciliane, illustrando anche l’attività che la Foundation svolge a livello internazionale attraverso il finanziamento di progetti volti alla tutela delle donne sotto il profilo giuridico, sanitario e formativo, e per contrastare le forme di discriminazione e di violenza.

Zonta, il cui nome nella lingua sioux vuol dire “Onesta e degna di fiducia”, è un’organizzazione non governativa presente in 33 paesi del mondo con rappresentanze all’interno dell’Onu e delle maggiori istituzioni internazionali.

Formazione, informazione, ma anche borse di studio in diversi campi

Formazione, informazione ed educazione, soprattutto all’interno delle scuole. Ma anche borse di studio da assegnare nel campo dell’economia, del diritto e dell’ingegneria e riconoscimenti a donne che si sono distinte nei diversi ambiti della società. Zonta, attraverso i suoi club è presente con proprie attività nelle scuole di ogni ordine e grado per portare avanti progetti che favoriscono la conoscenza e il rispetto della persona, con un occhio alla promozione dello studio delle materie Stem – Scientifiche, Tecnologiche, Ingegneristiche e Matematiche ancora poco diffuse tra le donne. Tra i progetti internazionali il contrasto ai matrimoni precoci e alle pratiche menomative violente nei confronti della donna, come l’infibulazione.

Armao, Campione, Carta tra i presenti

Alla serata erano presenti il vicepresidente della Regione professor Gaetano Armao e la presidente del Comitato di Palermo della Croce Rossa, Laura Campione. Tra gli intervenuti il professor Maurizio Carta, le consigliere comunali Valentina Chinnici e Marianna Caronia, il professor Elio Cardinale, la dottoressa Alessandra Russo.

Di Chiara e Giambruno “Esperienza importante che ci mette al fianco delle donne”

“Un’esperienza importante di madrinage – sottolineano le presidenti di Zonta, Caterina Di Chiara e Maria Giambruno – che ci mette giornalmente a fianco delle donne e delle ragazze per sostenerne la crescita e incoraggiarne il percorso di studi e la carriera. Un punto di riferimento e un occhio attento e sensibile verso le esigenze manifestate dalla società alle quali rispondiamo con interventi diretti forniti grazie alla professionalità delle singole socie e con donazioni e supporti realizzati con la raccolta fondi”.

“Siamo ad un importante giro di boa – ha evidenziato l’Ad Francesca Fucaloro – e ci avviamo ad affrontare un periodo intenso di attività. Ringrazio le presidenti dei due club di Palermo per la testimonianza quotidiana del loro impegno a fianco delle donne siciliane”.