Un premio per i migliori infermieri per creare un ospedale che punti sull’assistenza infermieristica attraverso un percorso che tenda a valorizzare, premiare e incentivare gli infermieri più qualificati. In arrivo due nuove iniziative per valorizzare l’assistenza infermieristica promuovendo progetti di meritocrazia e che diano rilievo alla figura dell’infermiere.

All’Ismett di Palermo partono il “Daisy Award” ed il “Magnet Hospital”, due programmi che hanno come obiettivo quello di promuovere la qualità e l’eccellenza nella professione infermieristica mediati entrambi dall’esperienza statunitense. Il Daisy Award è un riconoscimento per premiare i cosiddetti infermieri straordinari. A segnalare gli infermieri meritevoli del premio possono essere pazienti, familiari di pazienti e gli stessi operatori sanitari. E’ un modo alternativo per dire “grazie” a chi si impegna quotidianamente per offrire a tutti i pazienti un’assistenza professionale senza trascurare l’aspetto umano.

L’Ismett è il primo ospedale italiano ad aver dato il via al programma. L’iniziativa è stata lanciata sulla pagina Facebook dell’Istituto, e nelle corsie dell’ospedale, lo scorso mese di marzo conquistando in poche settimane pazienti e familiari dei pazienti e consentendo di decretare Girolamo Di Girolamo come primo vincitore italiano del premio Daisy. La prima edizione del premio è stata, infatti, vinta da un infermiere del reparto di Degenza Addominale, segnalato per la sua empatia e per la sua professionalità verso i pazienti e familiari.

“Questo è l’inizio del percorso che mediato dall’esperienza americana porterà Ismett ad ottenere l’importante riconoscimento di Magnet Hospital, ovvero, un modello di eccellenza Sviluppato dal American Nurses Credentialing Center – sottolinea Giuseppe Arena, Direttore delle Professioni Sanitarie di ISMETT –  che  offre alle organizzazioni sanitarie l’opportunità di soddisfare gli standard di eccellenza in 35 aree relative alla qualità delle cure offerte”.