La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore dell’Economia Gaetano Armao, ha deliberato la proroga alle 23.59 del 10 novembre 2020 (delibera n. 464 del 26/10/2020), del termine di conclusione della compilazione e della presentazione ed invio delle istanze, di cui alla precedente delibera n. 429 del 9 ottobre 2020, per l’ottenimento dell’esenzione dal pagamento del bollo auto anno 2020.

Tale proroga si è resa necessaria per ridurre i rischi di contagio per possibili assembramenti presso gli intermediari terzi cui devono rivolgersi i richiedenti il beneficio, non in possesso di una pec personale.

Erano state già un migliaio, a poche ore dall’avvio della procedura sul portale della Regione, le istanze compilate per ottenere l’esenzione del bollo auto in Sicilia. A disposizione ci sono 27 milioni di euro e potranno usufruirne coloro che hanno un’auto immatricolata da più di 10 anni o con una potenza fino a 53 kilowatt e un reddito inferiore ai 15mila euro.

Per accedere al bonus, così come previsto dalla delibera del governo Musumeci, approvata su proposta dell’assessore all’Economia Gaetano Armao, ci sarà una graduatoria, che sarà stilata privilegiando i redditi più bassi.

Il provvedimento varato da Palazzo Orleans prevede lo sgravio anche per le associazioni di volontariato e di protezione civile iscritte nei rispettivi registri regionali, le cui auto sono utilizzate a uso esclusivo per le finalità di assistenza sociale, sanitaria, soccorso e protezione civile.

Obiettivo è quello di agevolare i soggetti che hanno maggiormente subito gli effetti socio-economici derivanti dall’emergenza epidemiologica dovuto al Covid-19.

Per presentare la domanda c’è tempo fino al 5 novembre. Le istruzioni e i modelli per la richiesta dell’esenzione  sono stati predisposti dal dipartimento Finanze dell’assessorato in collaborazione con l’Aci, con cui è in vigore un accordo di cooperazione che prevede altresì la collaborazione nell’attività di “ricezione, istruzione e definizione delle esenzioni di imposta”.