Ultime ore per definire le candidature per le elezioni europee. Dalle 8 di stamani è possibile presentare le liste e i termini per la ricezione scadono domani sera alle 20 ma ancora non ci sono certezze.

I primi a depositare la lista, in corte d’appello a Palermo sono stati quelli della Lega. A presentarla il senatore Stefano Candiani che è commissario della Lega in Sicilia. Il capolista è il vice premier Matteo Salvini, lo segue l’avvocato Francesca Donato, presidente dell’associazione Progetto Eurexit che sostiene l’uscita dell’Italia dall’Eurozona e già candidata alle europee 2014 sempre con la Lega Nord. In lista anche Igor Gelarda, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Palermo e responsabile regionale degli enti locali. Poi Angelo Attaguile, già deputato nazionale della Lega, l’imprenditrice Maria Concetta Hoops di Mazara del Vallo (Tp), Annalisa Tardino, ex candidato sindaco di Licata (Ag). Il sardo Massimiliano Piu, tra gli esponenti della Lega più rappresentativi della provincia dell’Ogliastra e la sassarese Sonia Pili. Tra gli esclusi eccellenti, Fabio Cantarella, assessore a Catania nella giunta di centrodestra di Salvo Pogliese, e assieme a Gelarda, responsabile della Lega degli enti locali nella Sicilia orientale.

Gli unici ad aver definito la lista oltre i leghisti sono i 5 stelle che mandano in campo Alessandra Todde come capolista e alle sue spalle l’uscente Ignazio Corrao, e poi gli altri scelti dalla piattaforma Rousseau Dino Giarrusso, Matilde Montaudo, Flavia Di Pietro, Donato Forcillo, Antonella Corrado e Antonio Brunetto.

Sono date per chiuse anche le liste Pd anche se nelle ultime ore potrebbe aggiungersi un candidato eccellente. Restano in pista comunque, le uscenti Giuffrida e Chinnici seguite da Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa, Andrea Soddu, Attilio Licciardi, Virginia Puzzolo, Mila Spicola e Leonardo Ciaccio.

Si prepara una notte dei lunghi coltelli in casa Forza Italia con il capogruppo all’Ars Giuseppe Milazzo, sostenuto dal presidente del Parlamento regionale Gianfranco Miccichè, che non vuole cedere il posto all’uscente Giovanni La Via, sponsorizzato invece dal sindaco di Catania Salvo Pogliese e dal vice presidente azzurro Antonio Tajani.

Il partito di Giorgia Meloni candiderà certamente la leader nazionale, la deputata Carolina Varchi e l’ex sindaco di Catania Raffaele Stancanelli. Dubbi nella Lega, dove la sfida è fra il consigliere comunale palermitano Igor Gelarda e l’assessore catanese Fabio Cantarella. A sinistra capolista Corradino Mineo mentre +Europa sceglie Fabrizio Ferrandelli.

Ma nulla è certo, comunque, fino a domani sera alle 20. Solo a liste depositate si potrà veramente dire come stanno le cose viste e tante sfide dell’ultima ora