E’ guerra senza quartiere all’interno di Forza Italia. La campagna elettorale per le Europee ha fatto saltare tutti gli schemi e ogni prudenza. Quando ormai mancano in pratica solo tre giorni alla fine della campagna e 4 al voto lo scambio di accuse fra candidati azzurri lascia le segrete stanze e le mezze frasi per farsi spazio senza filtri negli incontri politici.

Una guerra a colpi di video postati sui social e ripresi con i telefonini da partecipanti a vari incontri. Stasera tocca al video di Giuseppe Milazzo, candidato azzurro fortemente voluto da Miccichè che per garantirlo ha portato fino all’estremo lo scontro interno agli azzurri, e capogruppo all’Ars. Milazzo parla ad una sessantina di persone in una ala dell’Hotel Nettuno di Catania e lo fa ben sapendo che fra le persone a cui si rivolge c’è anche l’ex senatore Firrarello che ha già chiuso un accordo per votare Saverio Romano.

Milazzo è diretto e senza filtri “Senatore io vi prego non distruggete il partito” dice con chiari riferimenti alla scelta politica del suo interlocutore “Questi vogliono ammazzare (politicamente) Miccichè…vogliono prendersi il partito …ma Forza Italia non è un partito scalabile”.

Milazzo torna più volte sul tema sostenendo che dopo averlo preso questi uomini di centro poi non considereranno più gli ‘azzurri storici’ come hanno sempre fatto. E chiama in causa anche l’ex presidente della Regione Totò Cuffaro: “Se ci fosse ancora lui voteremmo tutti per lui. Ma lui non può più essere in campo, non può garantire un futuro…” e ancora “Io sto lavorando per costruire i prossimi vent’anni. Se perdiamo noi perdei l’unico candidato giovane in pista”.

Sono parecchie le affermazioni fatte in ordine sparso fra cui torna il concetto “questi sono ospiti…” e molto altro. Tutti passaggi che possono essere ascoltati in questo video

Il livello dello scontro, dunque, è ormai altissimo e senza argini dopo una quantità di altri episodi l’ultimo dei quali appena due giorni fa con il video di Miccichè contro Cicu e Armao. Una vicenda che oggi ha portato il pentastellato Cancelleri a parlare di crisi di governo alla Regione