• Tornano in Sicilia le Giornate Fai di Primavera
  • L’appuntamento il 5 e 6 giugno
  • E’ la più grande festa di piazza dedicata al patrimonio culturale e paesaggistico italiano

Sabato 5 e domenica 6 giugno tornano anche in Sicilia le Giornate FAI di Primavera.
“Semaforo verde”, dunque, per l’attesa manifestazione di punta del FAI – Fondo Ambiente Italiano, accolta sempre con gioia e speranza, diventata ormai irrinunciabile anche per tantissimi siciliani che amano stupirsi di fronte alle bellezze che ci circondano.

L’importanza dei beni culturali

Le Giornate di Primavera 2021, rese possibili dall’incessante lavoro dei volontari, delle Delegazioni e Gruppi FAI sul territorio, sono un importante segnale di ripartenza che pone al centro della vita del Paese i beni culturali e si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria.

La scoperta di luoghi incantevoli e di grande fascino

Il FAI Sicilia, quindi, dopo il primo stop dovuto alla zona arancione che non ha permesso la realizzazione dell’evento il 15 e 16 maggio, con coraggio, orgoglio e generosità riprende in mano la 29ª edizione della più grande festa di piazza dedicata al patrimonio culturale e paesaggistico d’Italia e il 5 e 6 giugno “apre le porte dell’incredibile” con una due giorni dedicata alla scoperta di luoghi incantevoli e di grande fascino, a volte insoliti e sorprendenti, molti dei quali poco conosciuti o accessibili in via eccezionale.

L’ambiente intreccio tra natura, storia e cultura

Le Giornate FAI di Primavera saranno anche una preziosa occasione per spiegare, attraverso l’attenta scelta dei luoghi e la narrazione che ne verrà fatta, la nuova visione culturale del Fondo Ambiente Italiano, presentata a marzo in occasione del 25° Convegno Nazionale dei Delegati e dei Volontari, che vede l’Ambiente come indissolubile intreccio tra Natura e Storia e la Cultura come sintesi delle scienze umane e naturali.
Alla 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, ricordiamo, è stata conferita la Targa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
I luoghi aperti in Sicilia e le modalità di partecipazione all’evento saranno presentati nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Palermo, a Palazzo d’Orleans, venerdì 28 maggio, alle 9:30.