Le ossa del cimitero di Partinico potrebbero non essere state oggetto di furto. Viene smontato così il presunto furto di cassette all’interno del cimitero del comune in provincia di Palermo denunciato d un dipendente comunale nei giorni scorsi. Le ossa potrebbero essere state spostate in un diverso punto del camposanto.

L’allarme era scattato qualche giorno fa dopo che un dipendente comunale, nel corso del consueto giro di controllo prima dell’apertura al pubblico si era accorto che all’interno del deposito erano sparite circa 50 cassette di zinco contenenti resti umani provenienti dalle estumulazioni effettuate nei mesi scorsi. I carabinieri della stazione hanno raccolto subito la denuncia iniziando le indagini. Anche il comune ha avviato le indagini istituendo una commissione interna.

Come riporta il Giornale di Sicilia, ora un clamoroso colpo di scena potrebbe smontare il presunto furto. “Non appena insediata la commissione d’indagine – ha detto il commissario straordinario di Partinico Arena – è stato ritenuto necessario confrontarsi con lo storico dipendente del cimitero, andato recentemente in pensione, il quale dopo il sopralluogo fatto ha sostenuto che da quel locale non manca alcuna cassetta. Pare che questo presunto ammanco di 50 unità in realtà sia stato un trasferimento avvenuto già in passato in altro locale all’interno del cimitero. Se così fosse sarebbe gravissimo e inaudito. Un dipendente comunale nell’esercizio delle sue funzioni deve essere sicuro di ciò che riferisce e non può azzardare conclusioni a caso. Semmai dovesse confermarsi che non c’è stato alcun furto sicuramente si procederà contro il dipendente comunale che ha sostenuto tale tesi con una denuncia per procurato allarme”.

Rimane comunque sempre la convinzione di uno dei custodi dell’ammanco dai locali dell’ex camera mortuaria di una cinquantina di queste cassette di zinco. Intanto al cimitero si inizia a fare ordine e si stanno contando tutte le cassette di zinco presenti. Solo così si potrà appurare se effettivamente il furto di ossa sia stato commesso.