La giunta regionale, riunita a Catania e presieduta da Nello Musumeci, ha approvato le variazioni di bilancio con una manovra da oltre 53 milioni di euro per appostare le risorse necessarie a coprire il disavanzo di 2 miliardi e 143 milioni, quantificato dalla Corte dei Conti, da spalmare in trent’anni. L’intervento della giunta è stato necessario per sbloccare l’esame della manovra finanziaria per il 2019 ferma in commissione Bilancio all’Ars (LEGGI QUI).

Lo stop era stato imposto ieri sera dopo una serie di analisi tecniche effettuate dagli uffici dell’ars, dal segretario generale e dalla Commissione Bilancio come aveva confermato a BlogSicilia il Presidente Riccardo Savona.

Con la ripartenza oggi dell’iter si spesa di riuscire a portare regolarmente in aula la legge di stabilità ed il bilancio di previsione per venerdì come stabilito dalla conferenza dei Capigruppo.

Gli emendamenti al bilancio sono una ottantina e per questo c’è ottimismo sul rispetto dei tempi nonostante l’indicente di percorso.

Leggi anche: L’incognita conti della Regione, Pagliaro:”Disavanzo di oltre 2 miliardi non è rateizzabile”.