Illustrare agli imprenditori siciliani i nuovi e più rilevanti istituti introdotti dal nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza e presentare le iniziative che la Regione Siciliana si appresta a promuovere a sostegno delle imprese operanti sul territorio sarà l’obiettivo del convengo ‘Le nuove norme a sostegno delle imprese. Le iniziative della Regione Siciliana che si terrà il prossimo 20 giugno a Palermo, nella Sala Mattarella del Palazzo Reale, a partire dalle 10.

L’evento, organizzato dall’Assessorato regionale alle Attività produttive e dalla Commissione paritetica permanente per il coordinamento delle iniziative di contrasto alla crisi di impresa, sarà anche l’occasione per un confronto tra istituzioni, imprese e ordini professionali sulla crisi d’impresa in Sicilia, una terra che insieme a Calabria e Lazio ha registrato nel 2018 il record di fallimenti.

Moderati da Alberto Marino, coordinatore della Commissione paritetica, i lavori si apriranno con i saluti del Presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè e dell’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao.

Ad affrontare i vari aspetti del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza saranno Renato Catuogno, consigliere dell’Ordine degli avvocati di Palermo, e Alberto Scuderi, delegato della Conferenza regionale dei dottori commercialisti. Seguiranno i contributi sul ruolo dei creditori pubblici qualificati a cura del coordinatore regionale legale dell’Inps Gino Madonia e di Carlo Biasco direttore regionale dell’Inail, e l’intervento di Filippa Valenti, dirigente dell’Agenzia delle Entrate Sicilia, che tratterà il tema della transazione fiscale e del trattamento dei crediti erariali nelle procedure di composizione della crisi d’impresa.