E’ un menu tutto a base di pesce, e leggero, quello che il premier Giuseppe Conte offre ai suoi ospiti internazionali nella cena di benvenuto per la conferenza sulla Libia a Villa Igiea. Si inizia con dei tagliolini al gratin con ragu’ di triglie, per proseguire con un trancio di ombrina con un contorno di fagiolini con la salsa di pomodori e salvia. E per finire una classica cassata siciliana.

Un menù un po’ più raffinato ma simile a quello del pranzo a buffet offerto a circa mille ospiti oggi quando la conferenza era ancora in stand by.

Si parla già di cena quando è appena arrivato il tweet di Palazzo Chigi che annuncia al popolo social l’inizio dei lavori: “Al via la Conferenza per la Libia”. Il premier Giuseppe Conte, a Villa Igiea, ins erata continuerà ad asccogliere le delegazioni giunte a Palermo.

Intanto proprio palazzo Chigi annuncia che il generale Haftar parteciperà ufficialmente al vertice e non ci sarà alcun incontro ristretto a latere. Un successo per le diplomazie in un vertice che sembrava avviarsi verso il flop.

‘L’incontro di Palermo è arrivato al momento giusto per dare una spinta in avanti per andare nella giusta direzione’.  ha sottolineato, secondo quanto si apprende da fonti di governo, l’inviato speciale Onu per la Libia Ghassan Salamé nel corso dell’incontro, tenutosi prima della conferenza, con il premier Giuseppe Conte.

LEGGI QUI L’APPELLO DI CONTE PER LA RIUSCITA DELLA CONFERENZA

LEGGI QUI IL DETTAGLIO DELLE CHIUSURE AL TRAFFICO

LEGGI QUI LE ZONE RIMOZIONE AGGIUNTIVE

LEGGI QUI TUTTE LE MANIFESTAZIONI CONTRO IL VERTICE NO SUMMIT 

Nuove ombre di fallimento si allungano sulle trattative