Tantissimo dolore a Bagheria per la morte di Gioacchino Fricano, imprenditore di 55 anni il cuo cuore ha smesso di battere ieri mattina, dopo 13 giorni di agonia.

È morto per le gravi ferite riportate, dopo l’incidente verificatosi sul lavoro, in un suo podere, a Caronia, in provincia di Messina.

Il decesso è avvenuto intorno alle 5 di ieri all’ospedale Ismett di Palermo, dove era stato ricoverato a seguito delle gravissime condizioni.

I medici hanno cercato di straparlo alla morte, sottoponendolo anche ad alcuni interventi chirurgici. Ma i danni riportati nell’incidente non gli hanno lasciato scampo.

La tragedia era avvenuta la mattina del 31 ottobre scorso, a Marina di Caronia. Fricano si trovava in un appezzamento di terreno di sua proprietà, dove vi si recava spesso. Si trovava a bordo di un trattore per lavori di manutenzione e per occuparsi dei campi da coltivare. Il pesante mezzo per cause non ancora accertate si è ribaltato.

L’uomo è rimasto schiacciato sotto il trattore riportando numerose ferite. Non è escluso che l’incidente sia stato causato da un improvviso avvallamento che ha provocato il ribaltamento del pesante mezzo, che secondo alcuni testimoni, Gioacchino Fricano sapeva guidare bene.

Subito dopo l’incidente era scattato l’allarme. Sul posto erano subito giunti i soccorritori del 118. A bordo di un’ambulanza, dal distaccamento di Santo Stefano Camastra.

Le condizioni dell’uomo sono però apparse subito molto gravi. Fricano ha riportato un grave trauma toracico e addominale. A causa delle gravi condizioni è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Sant’Agata Militello, dove è stato operato per un’emorragia interna.

È stato poi condotto all’ospedale Ismett di Palermo.

Gioacchino Fricano viveva a Bagheria. Lascia la moglie e due figli. La notizia ha lasciato senza parole le tante persone che lo conoscevano, fra amici e parenti.

In molti lo hanno ricordato come una persona perbene, sempre sorridente e dedita al lavoro e alla famiglia. I funerali sono stati celebrati questa mattina, alle 11, nella chiesa Maria santissima del Carmelo di Bagheria.