Sembra rientrare lentamente l’emergenza rifiuti a Palermo. Anche con l’ausilio di mezzi speciali, la Rap sta intervenendo per portare via il surplus di rifiuti rimasto su strada in alcune vie della città, causato dai rallentamenti sull’attività di raccolta dei rifiuti per i notori e problemi causati dal guasto di una linea del  TMB, dal surplus dei rifiuti provenienti dai comuni facenti parte della SRR, nonché dagli ormai spazi limitati per gli abbancamenti dell’indifferenziato nella sesta vasca della discarica palermitana.

“Rap sta mettendo in campo mezzi suppletivi e squadre straordinarie facenti parte anche di altre aree dell’Azienda – spiega l’Amministratore Unico di Rap Giuseppe Norata – per recuperare sul pregresso rimasto su strada. Si conta di ultimare l’intervento eccezionale di recupero entro il fine settimana”.

L’azienda sta impiegando ogni giorno da 4 a 5 mezzi straordinari che lavorano in tre turni. Oltre ai mezzii Rap, in campo ci sono anche quelle del  COIME e due della manutenzione strade. “Stiamo cercando di recuperare l’arretrato prima possibile – aggiunge Norata –  ma chiediamo ai cittadini collaborazione nel rispettare il regolamento comunale che prevede il conferimento dei rifiuti nei cassonetti dalle ore 18 alle ore 22. Questo per evitare i rischi connessi anche alle alte temperature, garantendo il minimo stazionamento dei rifiuti nei cassonetti, ma anche per evitare che, nonostante la Rap serva l’itinerario previsto, il cassonetto si mantenga sempre pieno praticamente a tutte le ore.”

Questa la situazione al momento a Palermo. Via Uditore risulta interamente recuperata tranne due postazioni su via Leonardo da Vinci a scendere (direzione viale Regione) e viale Michelangelo a scendere (direzione viale Lazio). Interventi eseguiti in via Camilliani, a seguire, stanotte, interventi su via Narziosi e via Cimabue e via Evangelista di Blasi e via Celona. Ultimate stamattina i recuperi su  via Santuario Da Cruillas, via Fattori, via Beato Angelico, via Aurelio di Bella , via Crisafulli ( ex Riserva Reale). La parte Ovest della città è quasi tutta recuperata (zona Mondello), mancano soltanto piccoli interventi da definizione. Ultimati anche gli interventi su via Celona. In via Calcante saranno avviati gli interventi subito dopo la caratterizzazione del rifiuto, necessaria a causa degli incendi causati da ignoti.

Nella parte est della città, le vie in programma che saranno coinvolte nelle prossime ore da attività straordinarie, sono: via Sacco e Vanzetti, via Spoto, via Di Vittorio, via Pecori Giraldi, via Brasca, interno via Pianell, via Brancaccio, via MT 50 , via Papa Pio X , via Altofonte ( tre postazioni )altezza civico 261, altezza civico 136 e altezza viale Regione. Un’altra squadra interverrà nell’intero quartiere di Bonagia. Sono stati programmati interventi in via Orsa Minore, via Troia, via Nissa, via Luparello. Le restanti vie risultano servite normalmente dai compattatori, ed eventuali necessità vengono recuperate nel turno successivo.

La Rap lancia un appello ai cittadini. “Si fa appello ai cittadini di non bruciare i rifiuti – si legge nella nota – , poiché oltre alla ovvia questione di sicurezza, sarà necessario effettuare ulteriori analisi ed accertamenti preventivi, allungando pertanto i tempi di ritiro degli stessi”.

Anche l’area di Igiene del Suolo è coinvolta in attività di spazzamento e pulizia, nello specifico nel quartiere 3 (Oreto Stazione) e nel quartiere 4 (Montegrappa e villaggio Santa Rosalia) . Le vie servite dalle attività di spazzamento sono: via Magnanimo, via Filiciuzza, via Muratori, via Salamone Marino, via D’Aragona, via Colomba, via Colomba, via Chiaramonte, via Giorgano, Corso Re Ruggero, piazza D’Orleans , piazza della Pinta, via Porta di Mazzara, via Brasa, via Basile, via Lodato, via Monfenera.

Nell’ultimo mese sono  oltre 12.000 gli ingombranti ritirati da Rap nei quartieri coinvolti dagli interventi straordinari e dal 1 al 6 luglio i pezzi raccolti si attestano a 2288. “Sul campo degli ingombranti illecitamente lasciati su strada, nonostante i continui abbandoni con atti palesemente oltraggiosi,  – conclude  Norata – si precisa che i ritiri da parte di Rap sono stati notevoli, confermando che l’andamento è ancora in crescita”.

Intanto la Rap annuncia che a causa del blocco della circolazione dei mezzi pesanti in autostrada previsto nel fine settimana, per i mesi di luglio e agosto, non sarà possibile assicurare il servizio nelle isole ecologiche mobili che ricadono nelle giornate di sabato. In particolare, le isole ecologiche non attive, dove non sarà possibile conferire ingombranti, sono quelle ricadenti esclusivamente in via dell’Airone ( terza circoscrizione) e via S. Corleone (Ponte Giafar – seconda circoscrizione). Per i cittadini rimangono attivi al CCR tutti gli altri servizi.