Lidl, il colosso tedesco della grande distribuzione organizzata, aprirà un nuovo punto vendita a Carini, in provincia di Palermo. Sono dunque previste assunzioni.

Come scrive il Giornale di Sicilia, ieri si è tenuto un incontro tra i sindacati di categoria e il gruppo per chiarire alcuni aspetti relativi alle procedure di selezione dei candidati che vogliono lavorare in Lidl.

Presente anche la Uiltucs Sicilia che ha chiesto di tenere in considerazione prioritaria il tessuto sociale del territorio e lo sviluppo che la zona di apertura del nuovo Lidl necessita. Dunque, una richiesta di attenzione maggiore – come specificato in una deliberazione dell’agosto del 2017 del Comune di Carini – per favorire l’occupazione locale ed il reimpiego dei lavoratori provenienti dalle aziende locali in crisi, come i disoccupati.

Soddisfatta dell’incontro la Uiltucs che apprezza la scelta di Lidl di investire nel territorio di Carini.

Uiltucs e le altre sigle sindacali hanno chiesto all’azienda se sia possibile dare ai candidati provenienti dal circondario di Carini maggiori chance di assunzione.
L’azienda ha risposto precisando che “le candidature possono avvenire solo on line e i curriculum vengono successivamente analizzati esclusivamente in termini qualitativi”.

L’azienda, che si è mostrata molto disponibile con i sindacati si è impegnata ad informarli “al momento dell’apertura di posizioni lavorative per presentare i curricula on line”.

I sindacati, da parte loro, hanno chiesto altri incontri con Lidl per discutere dei futuri piani di investimento dell’azienda nel territorio.