È morto all’età di 77 anni Giangaspare Ferro, uno dei fondatori del Brass Group e un uomo che si è dedicato all’amore per la musica per tutta la sua vita. Una giornata di lutto per Palermo per un uomo generoso e umano.

Il dolore del Brass group

“Si è spento oggi Giangaspare Ferro – scrive la Fondazione The Brass Group – il nostro segretario generale. Va via un gentiluomo di grande cuore e di grande personalità. Non solo uno dei quattro fondatori del Brass, ma anche un uomo che ha dedicato la propria vita alla musica: dalla cantina di via Duca della Verdura al Real Teatro Santa Cecilia. Si è spento oggi, all’età di 77 anni, è stato sempre con noi in ogni decisione importante anche se lontano dalla luce dei riflettori. La sua generosità e umanità ci mancheranno tantissimo”.

Chi era Giangaspare Ferro

Laureato in Economia Politica, Ferro ha iniziato come docente nella cattedra della facoltà di Economia dell’Università di Palermo e lo è stato fino al 2008, anno in cui è andato in pensione. Commercialista e anche revisore legale, ha speso una vita intera alla consulenza societaria e aziendale, portando la sua esperienza nel risanamento delle attività in crisi e al settore no-profit. La sua passione vera però era la musica. E’ stato segretario generale della fondazione di musica jazz cittadina, il Brass.

La vicinanza del sindaco Lagalla

“Con la scomparsa di Giangaspare Ferro se ne va un ambasciatore della musica jazz palermitana. Sua l’intuizione negli anni Settanta, insieme a un gruppo di esperti di musica colta, di fondare il Brass Group, che da realtà culturale a Palermo si è consolidato anche come punto di riferimento internazionale per gli artisti jazz. L’esperienza, la lungimiranza e la generosità di Giangaspare Ferro mancheranno al Brass Group, quanto a tutto il movimento della musica jazz della nostra città”. Lo ha dichiarato il sindaco Roberto Lagalla.

Il ricordo dell’amico Ignazio Garsia

“Con Giangaspare Ferro, scompare un’altra delle colonne portanti del Brass. Grazie a lui, al suo ottimismo, alla sua capacità di trovare sempre la quadratura del cerchio in ogni situazione, il Brass è riuscito ad andare avanti, sin dalla sua costituzione, circa 50 anni fa. Ci mancheranno la sua ironia e, soprattutto, la sua disinteressata passione per la musica. Per la quale, negli anni ’90, sottoscrisse un mutuo offrendo, unitamente agli altri tre soci fondatori, le sue garanzie patrimoniali in favore del Brass. Con lui se ne va un uomo di altri tempi”. Con queste parole il Maestro Ignazio Garsia saluta il suo amico Giangaspare, uno dei quattro soci fondatori della Fondazione siciliana dedicata al jazz.

Il cordoglio dell’Orchestra Jazz Siciliana

Anche l’Orchestra Jazz Siciliana si unisce nel cordoglio: “Persona distinta, di grande spessore umano e professionale, sempre sorridente e positivo, amante della bellezza e dell’innovazione! Lo vogliamo ricordare sorridente, gagliardo, fiero, gentile. Grazie Giangaspare del tempo che ci hai donato, grazie di cuore per tutto!”.