La cantante lirica siciliana Desirèe Rancatore convola a nozze con Alessandro Cirrito, torinese, ex primo clarinetto all’Orchestra Sinfonica. I due artisti dicono il fatidico “Sì” oggi a Palermo, alle 15,30 nella chiesa di San Francesco di Paola.

I due vivono da tempo in Irlanda ma è Palermo la loro residenza principale. Si tratta di due pezzi grossi della musica classica siciliana. Lei, un’artista internazionale molto apprezzata e ricercata nel mondo della musica classica, lui co-principal clarinet alla BBC Ulster Orchestra di Belfast, in Irlanda.

E sarà una chiesa coloratissima quella che accoglierà i due futuri sposi e gli invitati alle nozze. La coppia ha voluto colorate al massimo le navate di San Francesco di Paola. Niente bianco ma tanto colore. In seguito, dopo le nozze, saluteranno gli amici nei giardini di Villa Di Lorenzo a Giardinello.

Desirée Rancatore è una cittadina del mondo, applaudita sui maggiori palcoscenici internazionali, amata in Europa e adorata in Giappone, diretta dai più importanti direttori, da Riccardo Muti a Lorin Maazel a Myung-Whun Chung. Alessandro Cirrito ha trent’anni ed è nato in una famiglia piena di musicisti, ha quattro fratelli maschi e tre sono musicisti, un chitarrista, un pianista ed un violinista che suona all’Opera Monaco; il papà è un ex tenore e al matrimonio si esibirà con la mamma di Desirèe, Maria Argento, anche lei ex cantante e sua prima insegnante, per un’interpretazione del “Panis Angelicus”.