Sono iniziate le operazioni di tumulazione delle salme attualmente ospitate nel deposito del cimitero dei Rotoli, attraverso l’utilizzo dei loculi ipogei prefabbricati che l’amministrazione comunale aveva comprato nel corso dell’estate.

In totale i nuovi posti disponibili saranno 945 e permetteranno di superare le difficoltà legate alla indisponibilità di sepolture con i conseguenti ritardi. Attualmente sono circa 115 le salme ospitate nel deposito del cimitero. Inoltre dalla prossima settimana riprenderà l’operatività del forno crematorio.

Fino all’esaurimento delle salme in attesa, la fornitura di loculi (da parte della società Latef di Brescia che si era aggiudicata la gara per 270 mila euro), procederà al ritmo di 50 alla settimana, e poi si proseguirà con 25 sepolture.

Per il posizionamento dei nuovi loculi, l’Amministrazione si è dotata di una nuova macchina ed ha avviato un lavoro preliminare di manutenzione e messa in sicurezza di tutte le aree interessate.

In particolare, in questa prima fase, è una delle aree gentilizie limitrofa all’ingresso principale ad accogliere i nuovi loculi, che vengono posizionati al di sotto delle attuali sepolture. Priorità nell’assegnazione è stata ovviamente data a tutte le famiglie che hanno congiunti in attesa di sepoltura.

Apprezzamento per l’avvio a soluzione del problema viene dal presidente della IV Commissione Giovanni Inzerillo che sottolinea “il ruolo attivo svolto dalla Commissione per accelerare l’iter burocratico per dare finalmente una risposta ai tanti cittadini colpiti nei propri affetti.”

Per il Sindaco Leoluca Orlando, “si avvia finalmente a soluzione una vicenda triste, determinata dall’esaurimento dei posti nei cimiteri e dalle note difficoltà per la realizzazione di un nuovo camposanto. Grazie all’impegno di diversi
uffici e soprattutto grazie all’impegno personale di molti dipendenti comunali del settore e della Reset, oggi il Cimitero dei Rotoli è un luogo che restituisce dignità e rispetta il dolore di quanti hanno lì i propri cari sepolti”.