Una donna è arrivata la scorsa sera al pronto soccorso dell’ospedale Civico di Palermo. Dopo tutti gli accertamenti nella notte sarebbe arrivata la conferma che si tratta di un nuovo caso di meningite.

La donna di 53 anni, insegnante, si trova ricoverata in rianimazione. La prognosi è riservata. I medici avevano già riscontrato i sintomi tipici della malattia e dopo i test è arrivata la conferma.

Le condizioni della donna sono molto gravi.

Adesso si sta cercando rintracciare tutte le persone che vivevano a contatto della donna per avviare la profilassi antibiotica.

Anche il dipartimento dell’Asp che segue questi casi è stata già avvertita.

Ai pazienti che sono arrivati ieri in pronto soccorso sono state fornite le mascherine ed è stata già eseguita una disinfezione dei locali.

La scorsa settimana un altro caso si era registrato nel Nisseno. Una donna di Gela era stata ricoverata prima all’Ospedale Vittorio Emanuele della cittadina e poi trasferita al Sant’Elia di Caltanissetta dove è stato avviato un trattamento di natura diversa visto che la paziente era già sotto terapia anticoagulante e dunque non trattabile con il tradizionale protocollo per la meningite