“Sono qui per confrontarmi con le organizzazioni economiche e sociali per cercare di costruire dei collegamenti tra riforme, finanziamenti e progetti a livello europeo e quel che accade nei territori realmente”. A dirlo il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, a Palermo, a margine di un incontro con gli operatori del Terzo Settore che si e’ svolto questo pomeriggio al Centro Padre Nostro a Brancaccio.

“Abbiamo bisogno di costruire un meccanismo che, se si prende una decisione, nel territorio ci deve essere una strumentazione che permetta di utilizzare le risorse – ha aggiunto -. Qui al Centro c’e’ una grande storia ed una grande scelta di vita – ha concluso Poletti -. Noi vogliamo aiutare chi ogni giorno aiuta gli altri”.

Il tasso di disoccupazione in Sicilia, più alto rispetto che in altre regioni è “conseguenza di una situazione di fatto: l’occupazione la danno le imprese. Ecco perché dobbiamo costruire un contesto sul piano amministrativo e sociale positivo per lo sviluppo dell’attività economica e dell’impresa”.

Ne è convinto il ministro del Lavoro.

“Solo così abbiamo più posti di lavoro – ha aggiunto Poletti -. Non possiamo pensare che sia il pubblico a moltiplicare l’offerta di lavoro, non sarebbe in grado di durare e non produrrebbe una condizione sostenibile e sana”.

“Il dato del Jobs Act e ‘ fondamentalmente legato al dato dell’assetto economico ed imprenditoriale, se l’economia c’e’, se le aziende ci sono, i posti di lavoro nascono, crescono e si consolidano se l’economia non gira non ci sono leggi al mondo che abbiano inventato posti di lavoro. Anche al Sud abbiamo realta’ diverse dove qualche risultato si e’ avuto ma se c’e’ una cosa chiara e’ che bisogna utilizzare bene le risorse e promuovere un contesto dove lo sviluppo economico e sociale camminino insieme”, ha concluso Poletti.

Domani proseguirà la visita istituzionale del ministro Poletti a Palermo insieme al sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone per parlare dei cambiamenti nel mondo della scuola e in quello del lavoro, introdotti grazie alle riforme
del governo Renzi.

Il Ministro e il Sottosegretario saranno alle 10.00, nell’aula magna del Liceo scientifico Benedetto Croce, in via Benfratelli,4. Tema dell’incontro l’alternanza scuola-lavoro, che verrà presentata attraverso le esperienze più significative e le eccellenze messe in campo in Sicilia in questo ambito dall’entrata in vigore della Buona Scuola.