Cala il sipario anticipatamente senza che le opere liriche vadano in scena a Palermo, a causa di inghippi degni di una sorta di feuilleton, dietro le quinte.

In una nota il capo area comunale della Cultura afferma in un breve comunicato che “si ha notizia della messa in vendita di biglietti per degli spettacoli presso il Teatro di Verdura e segnatamente Aida, 14 agosto; Traviata 21 e 28 agosto.

Al riguardo si comunica che questa Amministrazione non ha concesso l’uso del Teatro per tali spettacoli”. La Traviata per la regia di Nino Strano, ex assessore regionale al Turismo era già stata rappresentata il 7 agosto al Verdura poi erano previste le repliche che però sono state bloccate perché precisa il dirigente del Comune “il Teatro non è stato concesso in quanto gli organizzatori sono inadempienti”.

“Per la Traviata punto soprattutto sull’eleganza dei costumi, dei balli, sulle scene che ricordano certi salotti di Versailles”, aveva detto nei giorni scorsi Strano.

Biglietti in vendita per gli spettacoli di Aida e Traviata al teatro di Verdura a Palermo senza che l’amministrazione comunale abbia concesso il teatro agli organizzatori degli eventi.

Su questa vicenda il Capo Area della Cultura del Comune con una nota informa che “si ha notizia della messa in vendita di biglietti per degli spettacoli presso il Teatro di Verdura e segnatamente Aida-14 agosto; Traviata -21 e 28 agosto. Al riguardo si comunica che questa Amministrazione non ha concesso l’uso del Teatro per tali spettacoli”.

Il Dirigente ha precisato che “il Teatro non è stato concesso in quanto gli organizzatori sono inadempienti”.