Il 12 gennaio scorso era stato sbalzato dalla sua moto in un incidente stradale in viale Regione Siciliana all’altezza di viale Lazio.

La scorsa notte alle una circa il suo cuore ha smesso di battere. Giuseppe Parisi, 45 anni, impiegato alla Ksm faceva servizio all’aeroporto Falcone Borsellino non ce l’ha fatta.

Dopo alcune settimane dal suo ricovero all’ospedale Villa Sofia le sue condizioni sembravano migliorate. Era stato tenuto in coma farmacologico per le gravi ferite provocate dall’impatto.

Poi però ha iniziato un progressivo peggioramento che lo ha portato alla morte. Tanto dolore anche tra i vigili del fuoco per questo lutto.

Due fratelli di Parisi sono vigili del fuoco. Tutto il comando si è stretto attorno a loro. In tanti si sono recati già dalla scorsa notte alla camera mortuaria dell’ospedale.

Le indagini sull’incidente sono condotte dagli agenti della polizia municipale.