Domenica si gioca a Palermo il derby di serie D con il Messina. L’incontro, valevole come 13esima giornata, è in programma alle 14.30 allo stadio Renzo Barbera. I rosanero, dopo aver collezionato 10 vittorie consecutive, ha otenuto un solo punto nelle ultime due giornate, perdendo col Savoia e pareggiando con la Palmese. Domenica con Messina altra gara ostica. Gli ospiti, infatti, arrivano da un ottimo momento di forma, avendo vinto le ultime due sfide con Biancavilla e Corigliano.

L’ultima partita giocata tra Palermo e Messina risale al 28 maggio 2008.  Il settore ospiti, al momento, conta già oltre 200 biglietti venduti: il dato, da qui a domenica, è destinato a salire.

Essendo una partita “calda” come lo sono tutti i derby, la questura di Palermo ha prescritto alcune regole per consentire il normale svolgimento del match e il mantenimento dell’ordine pubblico. In particolare, dalla questura palermitana viene ricordato ai tifosi rosanero e agli ospiti provenienti dalla provincia di Messina che avendo l’impianto sportivo Renzo Barbera una capienza superiore a 7.500 posti , per le norme poste a tutela della sicurezza nelle competizioni calcistiche,  è prevista l’emissione di biglietti nominativi.

I biglietti quindi possono essere venduti solo con l’indicazione dei dati identificativi del tifoso ed alla presentazione di un documento di identità valido da esibire al momento del ritiro del tagliando. L’accesso allo stadio, aggiunge la nota della questura del capoluogo, sarà consentito solo ai tifosi muniti di documento personale.