Mentre il Palermo Calcio scende negli inferi della Serie D, le squadre palermitane dei cosiddetti “sport minori” si fanno onore e cercano di far mantenere a galla l’immagine sportiva del capoluogo. Così anche gli imprenditori, che in città una volta sponsorizzavano il re degli sport italiani, il calcio maschile, ora puntano su altri campionati che,  a Palermo, danno più soddisfazioni in termini di vittorie.

La Telimar Palermo, squadra di pallanuoto maschile, è tra le squadre che nel corso della prossima stagione giocheranno in serie A1, la promozione è arrivata grazie al trionfo ai playoff la scorsa settimana. Tra le squadre che rappresenteranno Palermo nella massime serie agonistiche c’è anche la Andros Basket Palermo. La squadra femminile di pallacanestro ha centrato la promozione in Serie A1 dopo una stagione esaltante.

Così mentre il Palermo Calcio appare come un malato terminale che attende di esalare l’ultimo respiro, ci sono società sportive che iniziano a dare più soddisfazioni e iniziano ad attrarre sponsor importanti. È il caso della Andros Palermo, che a partire dalla prossima stagione cambierà nome in “Sicily By Car” e tutte le squadre della società avranno la denominazione “Sicily By Car” Palermo Basket.

E proprio il presidente di Sicily By Car Tommaso Dragotto non ha certo nascosto l’entusiasmo e l’ottimismo per questo nuovo sodalizio. “Sono felice che l’unica società femminile palermitana che milita nella massima serie porti il nome di Sicily By Ca – ha detto -. Sono orgoglioso di sostenere questa squadra che dopo 29 anni ha restituito la Serie A1 alla Palermo del basket”. Dragotto, che ha in mano una delle società di autonoleggio leader in Sicilia, punta dunque sullo sport.

Ma l’imprenditore è anche uno dei pretendenti all’acquisto del titolo sportivo del Palermo Calcio assieme a Massimo Ferrero. Mentre si aspetta il bando che sarà pubblicato dal comune di Palermo, Dragotto si è fatto avanti per acquisire il “cartellino” della squadra rosanero assieme ad una cordata di altri imprenditori. In attesa di conoscere le sorti del Palermo però, Dragotto si “prende” il basket palermitano che, al momento, è quello che ha fatto di più sorridere gli sportivi.