Festa doveva essere e festa è stata. La curva nord inferiore, uno dei gruppi organizzati di tifosi del Palermo, venerdì 2 agosto si è riunita davanti il teatro Politeama per festeggiare la rinascita del club rosanero e “sfilare” fino al teatro Massimo. Tanti cori e tanti fumogeni per il nuovo Palermo, costretto a ripartire dalla Serie D.

I tifosi sanno bene che non sarà semplice ripartire e tornare nel calcio che conta, però, a loro, come cita un coro intonato più volte, “la categoria non importa” perché sosterranno sempre i colori della loro città.

In un clima di vera festa è stato intonato anche qualche coro è stato intonato anche contro l’ex presidente rosanero Maurizio Zamparini che, a loro dire, è l’artefice di tutto quanto accaduto al Palermo negli ultimi mesi.

Ignorati invece i Tuttolomondo, ultimi proprietari del club di viale del Fante, spariti nel nulla dopo non aver iscritto il club al prossimo campionato di Serie D.

Tra i “festanti” vi erano anche diversi ragazzi giovani. Questo dimostra che molti di loro sono vicini ai colori rosanero a dispetto di quanto accaduto negli anni passati con le cosiddette “strisciate” a farne da padrone per il tifo cittadino.