L’aquila rosanero sta per rinascere e i tifosi possono tornare a sognare. Sono state giornate estenuanti per i palermitani che hanno vissuto un vero e proprio incubo sportivo. Dall’ombra del fallimento al salvataggio in extremis, ad opera del duo Mirri-Di Piazza, il cui progetto ha convinto il sindaco Orlando che ha consegnato ai due imprenditori le chiavi del nuovo Palermo.

Anche se le questioni di campo sembrano destinate ancora a tenere banco con la confusione riguardante la scelta dell’allenatore, i tifosi stanno già preparando la festa in virtù dell’entusiasmo ritrovato.

Il gruppo “Palermo, la mia città, la mia fede” ha infatti diramato un comunicato sulla propria pagina Facebook, chiamando a raccolta tutto il popolo rosanero venerdì 2 agosto alle ore 21.00.

“Ricominciamo da noi! Dopo tanti anni ci siamo liberati dell’imprenditore friulano e dei suoi compari. Ora più che mai è giunto il tempo di rivendicare il senso di appartenenza alla città e al suo storico nome. La curva nord inferiore invita tutti i palermitani a scendere in piazza per festeggiare questo nuovo inizio, per il nostro orgoglio!”

Intanto non si placano le tensioni sul fronte giudiziario in merito alla pretesa del Comune che i dipendenti della vecchia gestione (Arkus Network) abbandonino gli uffici per poter essere affidati alla nuova proprietà.