• Delibera della giunta di Palermo semplifica l’iter per la richiesta di suolo pubblico
  • Orlando emana direttiva agli uffici per attuare subito le semplificazioni
  • Odg del Consiglio per semplificazione della concessione del suolo pubblico alle attività commerciali

Semplificazione delle procedure amministrative per assicurare la possibilità di svolgere l’attività agli esercizi di somministrazione che non abbiano spazi esterni di suolo pubblico su cui operare ai sensi del vigente “Regolamento per la concessione di suolo pubblico per attività di ristoro all’aperto”. Lo prevede una delibera della giunta di Palermo. Ora il sindaco Orlando ha emanato una direttiva con la quale dispone che gli uffici competenti attuino fin da subito e fino all’avvenuta determinazione del Consiglio Comunale, quanto deliberato.

Cosa prevede la delibera di giunta

Le principali novità previste per consentire il rilancio delle attività di ristorazione e somministrazione riguardano l’opportunità, per coloro che non abbiano altra possibilità, di occupare lo spazio esterno anche al di fuori della proiezione ortogonale del locale e anche non corrispondente alla relativa pertinenza, purché nelle immediate vicinanze; di occupare la porzione di marciapiede antistante l’attività, adottando le misure di distanziamento minime previste per legge; di occupare il suolo pubblico nelle aree pedonali anche non a ridosso dell’edificio e nelle vie il cui assetto preveda le occupazioni nelle aree centrali della carreggiata; d’installare dehors comprendenti pedane in legno al fine di superare eventuali dislivelli e/o sconnessioni della pavimentazione stradale; di collocare dehors senza obbligo di consenso da parte del proprietario o del locatario degli immobili viciniori; di concedere il suolo anche nelle vie che il servizio mobilità potrà valutare di chiudere al transito veicolare in alcune ore della giornata e limitatamente a tali ore.

Il provvedimento fino al nuovo regolamento

Il provvedimento resterà in vigore fino alla nuova decisione del consiglio comunale. “I provvedimenti rilasciati cesseranno di avere efficacia qual ora il Consiglio Comunale dovesse deliberare diversamente. Resta fermo quanto deliberato dalla Giunta in ordine alle possibili pedonalizzazioni orarie ed al ristoro dovuto all’AMAT”. fa sapere il sindaco Orlando.  “Un regolamento che appare, ad oggi, estremamente limitativo alla luce della emergenza pandemica e del divieto di somministrazione in spazi chiusi, come più volte rappresentato anche dalle associazioni di categoria”.

Si muove anche il consiglio

“Il consiglio comunale ha appena approvato un ordine del giorno, fortemente voluto dalla Lega, per la semplificazione della concessione del suolo pubblico alle attività commerciali”, dice il capogruppo della Lega Igor Gelarda. L’ordine del giorno darà una mano a ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie e pub. Per l’esponente del carroccio è “un atto fondamentale per velocizzare le procedure per la concessione del suolo pubblico che, con questa amministrazione comunale, rischiavano di essere lente e farraginose. Un atto dovuto nei confronti delle attività commerciali che hanno avuto l’ultimo anno e mezzo devastato, e devono cercare di ottimizzare i mesi primaverili ed estivi. “Ovviamente Il passo successivo che si propone la Lega è quello di portare in aula le modifiche al regolamento. D’altra parte la Lega ha già dimostrato di essere per la semplificazione, con l’assessore regionale ai Beni Culturali, che già qualche settimana fa ha semplificato la concessione del suolo pubblico in quelle zone sottoposte a vincolo di beni culturali conclude Gelarda”.

Le parole dell’assessore Martorana

“Voglio esprimere il mio apprezzamento per l’importante lavoro di squadra realizzato oggi dal Consiglio Comunale di Palermo: la condivisione di un unico ordine del giorno riguardante alcune deroghe al “Regolamento per la concessione di suolo pubblico per attività di ristoro all’aperto”. Così l’assessore alle Attività Produttive al Comune di Palermo Cettina Martorana.

“Agevola il lavoro del Suap”

Continua l’assessore Martorana: “La redazione del suddetto ordine del giorno agevola – nelle more che il Consiglio Comunale approvi formalmente le modifiche al proprio regolamento – il lavoro degli uffici del SUAP che potranno concedere le autorizzazioni richieste dai ristoratori, consentendo loro di utilizzare gli spazi all’aperto secondo procedure semplificate, sempre nel rispetto del codice della strada, nel rispetto dei diritti dei terzi e in condizioni di sicurezza. Il risultato realizzato oggi in Consiglio ha una grande valenza per l’intera città: nei momenti importanti, quale quello attuale, i Consiglieri tutti insieme hanno lavorato in favore della collettività, con grande senso di responsabilità, favorendo la riapertura degli esercenti le attività di ristorazione, maggiormente colpiti dalla pandemia. Ringrazio tutti i Consiglieri per l’impegno”.