Luce verde della Commissione Ue al finanziamento del progetto per l’accesso via strada al terminal Ro-ro del porto di Palermo (che sfrutta la tecnica roll-on/roll-off per imbarco e sbarco dei veicoli gommati).

Il progetto infrastrutturale vale circa 1,5 milioni di euro, 742mila dei quali provenienti dalle casse Ue, e fa parte del pacchetto di 69 approvanti dall’esecutivo comunitario nell’ambito di un finanziamento da 421 milioni di euro dedicato allo strumento ‘Connecting Europe facility’ (Cef).

Quattordici di questi coinvolgono l’Italia e valgono in totale 83 milioni di euro, 42,5 dei quali andranno direttamente ai partner italiani coinvolti.

Il porto di Palermo rientra all’interno del grande corridoio di trasporto europeo Ten-T Scandinavo-Mediterraneo, e il nuovo accesso via strada contribuirà a diminuire la congestione del traffico al terminal commerciale e a migliorare la connessione con gli altri porti del Mediterraneo.