Nel corso dell’incontro avuto oggi pomeriggio in Prefettura, in merito all’annunciata agitazione dei dipendenti dell’Amat, l’Amministrazione comunale rappresentata dall’assessore Giusto Catania ha comunicato che nei prossimi giorni, con un atto di Giunta, sarà autorizzata l’assunzione a tempo determinato di 141 unità di personale, di cui 100 autisti e 41 operatori delle officine. Tutto ciò nelle more dell’espletamento delle procedure concorsuali per le assunzioni a tempo indeterminato.

Questa procedura si inserisce, integrandolo, nel Piano del fabbisogno del personale che è parte integrante del piano di rilancio aziendale, già approvato dalla Giunta nei mesi scorsi.

“Da parte della Giunta – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – con la collaborazione di tutti gli uffici competenti
dell’Amministrazione comunale, è stata individuata la soluzione per il rilancio e la garanzia del servizio di trasporto pubblico in tempi brevi, in attesa che le assunzioni definitive definiscano la struttura operativa dell’azienda”.

“Prevediamo che, nelle prossime settimane, l’Azienda con queste assunzioni torni ad essere pienamente operativa – ha affermato l’assessore Giusto Catania – ma soprattutto è importante che Amat sia pronta alla riapertura delle scuole a garantire un adeguato numero di corse, uscendo definitivamente così dal periodo di rallentamento operativo imposto dall’emergenza Covid”.

“Un importante segnale di attenzione nei confronti dell’Azienda Amat – secondo il presidente Michele Cimino – sempre più strategica nella missione per la mobilità sostenibile”.

“La decisione del Comune di Palermo di attivare subito 141 assunzioni a tempo determinato per Amat, tra autisti e addetti alle officine, è un segnale di attenzione per un’azienda che affronta un momento delicato ma che ha al tempo stesso grandi potenzialità. Bisogna continuare a valorizzare Amat e i suoi lavoratori arrivando a una revisione del contratto di servizio e all’espletamento del concorso per gli autisti, così da assicurare energie nuove in modo stabile”. Lo dice il capogruppo di Italia Viva al Comune di Palermo Dario Chinnici.

Sono un migliaio le domande giunte all’Amat per partecipare alla selezione di 100 autisti da impiegare per la guida dei bus e dei tram. Un numero esiguo se si pensa alla mancanza di lavoro sull’Isola giustificato se non altro dai numerosi paletti presenti nel bando di concorso. Questo stando a dati dell’ottobre scorso.
Conoscenza della lingua inglese e patente E erano, infatti, requisiti essenziali per poter inviare la domanda. L’avere meno di 41 anni e almeno un diploma, inoltre, ha lasciato fuori una lunga fila di pretendenti.