C’è una professoressa palermitana nell’inchiesta dei carabinieri di Milano sui “concorsi truccati nell’ateneo lombardo”. Si tratta di Claudia Colomba, che avrebbe preso parte ad una commissione d’esami nei mesi scorsi.

Chi è la professoressa Colomba

La dottoressa dal 16 settembre guida del reparto di Malattie Infettive Pediatriche all’Ospedale Di Cristina. Nata a Palermo, sposata e madre di tre figli, si è specializzata in malattie infettive e tropicali nel 1999 e in pediatria nel 2009.

Nel 2000 ha svolto attività clinica e di ricerca con il ruolo di consulente infettivologo all’Ismett e poi, fino al 2007, ha svolto attività clinica e di ricerca presso l’Unità operativa complessa di Malattie infettive dell’Ospedale dei Bambini dell’Azienda sanitaria Civico, allora sede della scuola di specializzazione in Malattie infettive (nata proprio a Palermo all’Ospedale dei bambini nel 1970). Dal 2007 ad oggi ha svolto attività clinica, di ricerca e didattica presso il reparto di “Malattie Infettive” del Policlinico “Giaccone” di Palermo.

Dal 2015 è professore associato di Malattie infettive dell’Università di Palermo, docente di Malattie infettive nel Corso di laurea in Medicina e Chirurgia e delle Scuole di specializzazione in Malattie infettive e Pediatria. Fa parte del Collegio dei docenti di Dottorati di ricerca dell’Università di Palermo ed è stata docente nel Master Europeo di I livello “Professional Nursing in mother and children health” presso l’Università di Palermo. In atto coordinatore è vicario del Master in “Risk management e organizzazione sanitaria”.

La professoressa ha partecipato a diversi a studi clinici nazionali e internazionali con il ruolo di clinical investigator ed è stata responsabile di diversi progetti di ricerca nell’ambito delle malattie infettive pediatriche, oltre ad essere stata membro del Consiglio direttivo della Simit e componente della Società italiana di Malattie Infettive Pediatriche.