Sarebbe prossimo alla chiusura il negozio a insegna Doppelganger dentro al centro commerciale Forum di Palermo e cinque lavoratori rischiano il posto. Lo segnala la Uiltucs Sicilia che ricorda come per l’ennesima volta si assiste alla cessazione di un’attività e alla probabile riapertura di un’altra presso lo stesso locale senza la garanzia del personale.

La Uiltucs è venuta a conoscenza dai lavoratori che la società Giove Srl, che gestisce il negozio, sarebbe prossima alla cessazione a fine mese. “Ancora una volta – spiega Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia – si ripresenta lo spettro della perdita del posto di lavoro per colpa di un sistema poco chiaro che vige dentro al centro commerciale tutte le volte che chiude una attività e ne riapre un’altra. Ci risulta che i contratti stipulati tra la Multiveste, società che gestisce il centro commerciale, e i vari negozi, siano contratti di affitto di ramo d’azienda”.

“Dunque Multiveste, che continua a non rispondere alle richieste di chiarimento, oggi risulta l’unico soggetto sul quale ricade la responsabilità dei rapporti di lavoro quando cessa un’attività, avendo l’obbligo di riaffittare i negozi con il personale che lavora in quella struttura in continuità. All’ispettorato del lavoro abbiamo convocato tutte le parti. Chiediamo chiarezza e soprattutto la garanzia dell’occupazione in capo al soggetto che subentra e di questo se ne deve fare carico la Multiveste. In assenza di risposte andremo avanti con le iniziative e chiederemo alla quinta commissione all’Ars di affrontare la questione centri commerciali e garanzie per i lavoratori. I proprietari dei centri devono comprendere che hanno una responsabilità sociale. Il business deve anche tenere conto del rispetto dei lavoratori altrimenti diventa un’altra cosa”.