La scorsa notte i militari della Stazione Carabinieri di Ficarazzi e del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Bagheria hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale Carmelo Coppola, 22 anni, ed un minorenne, entrambi residenti a Ficarazzi.

Intorno alla mezzanotte i Carabinieri sono stati allertati da alcuni residenti che avevano notato strani movimenti sul tetto della palestra comunale di Ficarazzi in via Mattarella. Subito intervenuti, gli uomini dell’Arma si sono resi conto che sul tetto vi erano due soggetti intenti a trafugare alcuni pezzi in rame dalla copertura dell’edificio.

I due accortisi della presenza delle forze dell’ordine, hanno tentato la fuga lanciandosi a terra. Coppola, infatti, saltando su una grondaia posta a copertura di una entrata veniva bloccato da due militari. Il minore, invece, approfittando del momento concitato, dopo essersi lanciato anch’egli dal tetto, si dava alla fuga ma veniva riconosciuto dai militari che si ponevano subito all’inseguimento e lo rintracciavano presso la sua abitazione.

Sempre il minorenne, per evitare l’arresto, tentava ancora la fuga dalla propria abitazione, utilizzando il proprio cane, aizzandolo contro i militari che si erano recati presso la sua residenza. Bloccato il cane, i Carabinieri hanno arrestato il minore.

Al termine delle formalità di rito, il maggiorenne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, celebrato nella mattinata odierna presso il Tribunale di Termini Imerese e conclusosi con la convalida dell’arresto e la sottoposizione di Coppola all’obbligo di dimora nel Comune di residenza; il minorenne, in attesa dell’udienza di convalida è stato trasferito presso l’Istituto penale per i minorenni “Malaspina” di Palermo.
La refurtiva, interamente recuperata dai Carabinieri, è stata riconsegnata al Comune di Ficarazzi.