La Cisl Fp Palermo Trapani non ha sottoscritto i contratti decentrati del 2017 e del 2018 al Comune di Palermo. “Sono illegittimi, penalizzanti e senza valore” affermano Margherita Amiri, segretaria provinciale, Mario Basile, responsabile del dipartimento Enti locali e il gruppo Rsu della Cisl Fp Palermo Trapani.

Per la Cisl Fp, “non hanno valore accordi con decorrenza retroattiva ma vanno sottoscritti nell’esercizio di riferimenti, con gli aggiornamenti relativi al contratto di lavoro, alle sentenze e alle pronunce giurisprudenziali”. “Oltre a non essere legittimi sotto il profilo amministrativo e normativo, questi contratti penalizzano i lavoratori
con una decurtazione di fondi quantificata in circa 4 milioni di euro l’anno”. “Noi siamo coerenti con i nostri obiettivi che riguardano la tutela dei dipendenti e il miglioramento dei servizi ai cittadini – affermano Amiri, Basile e il gruppo Rsu – e sottoscriveremo intese solo qualora vadano in questa direzione. Stupisce che altri sindacati
abbiano firmato, nonostante il dissenso con le loro Rsu al Comune”.

La Cisl Fp Palermo Trapani ha indetto un’assemblea con i lavoratori per il 19 febbraio, per illustrare i dettagli dei contratti e spiegare le ragioni della mancata sottoscrizione.