Un raro e difficile intervento salvavita su un paziente colpito da ictus ischemico acuto è stato eseguito in emergenza con successo nei giorni scorsi a Catania nella sala Angiografica dell’Unità Operativa Complessa di Radiologia dell’ospedale Garibaldi Centro. Il paziente è stato operato per via endovascolare per la rimozione dell’occlusione dell’arteria basilare con la tecnica della tromboaspirazione.

L’intervento è stato eseguito dall’equipe di Neuroradiologia Interventistica guidata dal dottor Gianluca Galvano, coadiuvato dalla dottoressa Clara Di Lorenzo e dal dottor Antonio Ragusa, con l’assistenza anestesiologica del dott. Giuseppe Rapisarda e l’ausilio del personale tecnico ed infermieristico.

Il paziente, giunto in emergenza al Garibaldi in grave stato di coma (Glasgow 4), visitato dal Neurologo di Stroke Unit, era stato trasferito alla Radiologia di Pronto Soccorso, dove è stata diagnosticata una occlusione della basilare, arteria cerebrale fondamentale per il mantenimento delle funzioni vitali. Trasferito, quindi, in sala Angiografica è stato a quel punto operato per via endovascolare per rimozione dell’occlusione arteriosa, tramite tecnica di tromboaspirazione.

Il paziente, dopo essere stato trasferito presso la Rianimazione dell’Azienda ospedaliera Policlinico- Vittorio Emanuele, per indisponibilità di posti letto nella Rianimazione del Garibaldi, all’indomani della procedura si è risvegliato dal coma con recupero completo dello stato di coscienza e senza deficit motori e quindi, estubato, è stato ricoverato presso la Stroke Uniti del Garibaldi.