Un’altra impresa, un altro piccolo, fondamentale mattoncino che va ad aggiungersi al grande progetto della Palermo del basket al femminile.

La Sicily By Car Palermo Basket torna al successo nell’ultimo match del 2019, in casa al PalaMangano, superando una rimaneggiata Gruppo Scotti Empoli per 89-63, e mettendo in campo quelle vecchie certezze che si erano smarrite nelle due precedenti uscite dall’esito negativo.

Con una Cooper non al meglio, una Gatling rientrata appena in tempo dagli States e in generale con soli due allenamenti preparativi al match, la Sicily By Car di coach Santino Coppa entra in campo subito con il piglio della squadra che non vuole fallire una grande occasione di portare a casa due punti fondamentali per la corsa alla salvezza.

La premiata ditta Gatling-Cooper fa subito male ad una Empoli decimata, a causa delle assenze pesanti di Ramò, Madonna e Mathias, ma tenuta a galla dai tiri pesanti di Morris e la verticalità di Narviciute e Stepanova. Russo è ovunque, Flores Costa cancella e ridisegna, ma in generale fioccano le palle perse e gli errori, sintomo che il match è di quelli che contano.

Dopo 10’ il tabellone del PalaMangano recita 22-11, grazie al buzzer beater di Russo, ma è il preludio alla reazione delle toscane di coach Cioni che, nell’arco di tre minuti, piazzano un 13-2 di parziale sottoscritto da due bombe di Morris. Palermo accusa il colpo e al riposo si va sul 39-34.

Negli spogliatoi, coach Coppa chiarisce alle sue ragazze l’unicità di un’occasione simile, non coglierla sarebbe un peccato originale, e le palermitane rientrano in campo vedendo solo rosso: parziale di 15-2 firmato Miccio che entra in striscia da oltre l’arco e con una Cupido scatenata per ritmo e dedizione alla causa. Empoli è stordita, alle corde, col fiato corto quanto le sue rotazioni.

Morris e Trimboli provano a limitare i danni, ma l’intensità di Russo e le penetrazioni di Cupido sono una spina nel fianco della difesa ospite che al 30’si ritrova sotto di 21 punti (64-43). Gatling è determinata a non fare prigionieri: spropositata la prova della lunga da North Carolina State, con 29 punti tutti segnati nel pitturato, inarrestabile per le avversarie. Morris è l’ultima delle sue a mollare, mentre capitan Verona, Manzotti ed El Habbab rimpolpano il margine, chiuso dal secondo buzzer beater di serata da parte di Francesca Russo.

Abbracci e tanti sorrisi salutano la quarta vittoria stagionale delle palermitane e un 2019 che ha regalato enormi emozioni alla società Verga Palermo, brandizzata Sicily By Car. L’anno del ritorno nell’olimpo della pallacanestro femminile italiana a quasi 30 anni di distanza. Una Serie A1 che, una volta riconquistata, questa Sicily By car Palermo Basket farà di tutto per tenersela stretta.

SICILY BY CAR PALERMO BASKET – GRUPPO SCOTTI ROSA EMPOLI 89-63 (22-11, 39-34, 64-43, 89-63)

SBC Palermo: Russo* 17, Manzotti 3, El Habbab 2, Cupido 10, Flores Costa* 3, Cooper* 8, Miccio* 11, Verona 6, Casiglia NE, Caliò NE, Malara NE, Gatling* 29. Allenatore: Coppa, Vice: Giordano.

Use Empoli: Stepanova* 11, Morris* 18, Ruffini* 3, Trimboli* 18, Francalanci, Malquori, Manetti 2, Narviciute* 11, Caparrini, Mathias NE. Allenatore: Cioni, Vice: Cesaro

Arbitri: Calogero Cappello di Porto Empedocle (AG), Daniela Bellamio di Latina (LT) ed Emanuela Tommasi di Palestrina (RM).