Il Tar della Sicilia ha annullato la gara d’appalto indetta dalla Regione per l’assegnazione del servizio di vigilanza privata in tutte le strutture ospedaliere del servizio sanitario regionale. L’esigenza nasce dall’escalation di aggressioni nelle strutture sanitarie

“Il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso della Ksm security, che aveva denunciato numerose irregolarità della procedura, e ha dichiarato gli atti della gara illegittimi e pertanto nulli – dice l’avvocato Dario Immordino, legale rappresentante della Ksm – La procedura dovrà essere ripetuta assicurando le condizioni di legalità prescritte dalla normativa”.