La Sicilia potrebbe presto essere la prima regione italiana che si libera dalla plastica, diventando protagonista nel contrasto all’inquinamento dei mari, dei corsi d’acqua e dei suoli. All’Ars sta per essere avviato l’iter legislativo per mettere al bando la plastica. Lo ha reso noto Giusi Savarino, presidente della Quarta Commissione legislativa dell’Ars.

L’Anci Sicilia, l’organo che rappresenta i comuni dell’Isola, apprezza la notizia che viene Da Palazzo dei Normanni e il presidente Leoluca Orlando plaude all’iniziativa. “Sull’esempio di tanti comuni virtuosi – dice Orlando – bisogna continuare a replicare su tutto il territorio ordinanze ad hoc, dando un importante contributo per limitare la presenza della plastica nell’Isola”.

Per Orlando pur trattandosi di un percorso lungo e complesso, adottare ordinanze contro la plastica non biodegradabile significa prendersi cura del territorio e della salute degli abitanti. “Per questi motivi – continua -, invito i sindaci di tutta la Sicilia a prodigarsi in tal senso e, considerato che in Italia i comuni che hanno detto stop alla plastica sono per oltre la metà siciliani, sono fiducioso che presto raggiungeremo un importante traguardo”.