Una battuta di pesca o un’immersione per ammirare i due relitti sul fondale marino nei pressi dell’Isolotto di Isola delle Femmine (Pa): un aereo di guerra e il piroscafo Loreto affondato nella seconda guerra mondiale.

Antonio Aloisio di 56 anni e Giuseppe Migliore di 58 anni erano usciti questa mattina a bordo di un gommone. Con loro una terza persona che ha dato l’allarme. Uno dei due Aloisio è riuscito a risalire e a lanciare l’allarme. Ma poi portato in banchina al porticciolo è morto.

I sanitari del 118 hanno cercato di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Da questa mattina i sommozzatori dei vigili del fuoco e gli uomini della capitaneria stanno cercando il disperso Giuseppe Migliore di 58 anni. Il fondale nella zona è molto profondo si arriva anche oltre gli 80 metri. I sub dei vigili del fuoco possono arrivare fino a 50 metri.

Così le ricerche riprenderanno con un robottino in dotazione alla capitaneria di porto. Uno di quelli utilizzati per scandagliare i fondali molto profondi come successe il 6 agosto del 2005 quanto è ammarato l’Atr72 della compagnia Tuninter che provocò la morte di 16 persone. I resti di alcuni corpi sono stati recuperati grazie all’utilizzo del robottino.

Il pm di turno Vincenzo Amico ha disposto il sequestro del gommone e di tutta l’attrezzatura presente a bordo. E’ in corso anche l’ispezione sul corpo del sub morto in banchina da parte del medico legale dell’Asp Palermo.