Il corpo di una persona è stato trovato nella zona del Belvedere di Montepellegrino dalle squadre del soccorso alpino e della polizia. Da questa mattina sono in corso le ricerche di un giovane scomparso da Caltanissetta. Dai controlli sul telefonino del giovane l’ultima cella è stata agganciata nella zona di Sferracavallo.

Sul posto sta arrivando il medico legale

Le ricerche sono scattate in mare e nella zona. Poi è stato contattato un tassista che ha ricordato di avere accompagnato un giovane nella zona di Montepellegrino. Così sono stati attivati gli uomini del soccorso alpino che hanno trovato il corpo di una persona nel burrone davanti al belvedere. Sta per arrivare in zona il medico legale per accertare le cause della morte.

Le celle del telefono

Pare infatti che l’ultima cella a cui si è agganciato il telefono del 39enne sia stata proprio nella zona di Sferracavallo. Ecco perché dall’alba sono cominciate le ricerche da parte di polizia e capitaneria di porto. Ad essere battuta palmo a palmo tutta la zona costiera.

Le motovedette della guardia costiera sono al lavoro da ore in modo incessante per coprire l’intera zona dove per l’appunto il 39enne avrebbe dato il suo ultimo segnale di vita. O almeno lo ha dato il suo telefono cellulare. Al momento non trapelano altre indiscrezioni anche perché le ricerche sono in corso e si sta parlando soltanto di ipotesi.

Diversi casi nel palermitano

Sono diversi i casi tra Palermo e provincia di persone scomparse e di ricerche che il più delle volte hanno dato esito purtroppo tragico. Nello scorso ottobre scomparve una donna da Termini Imerese, ed ancora qualche mese prima due anziani da Gangi e Borgetto.