• Stamani sopralluogo congiunto
  • Assessore Sala “Locali in ottimo stato”
  • Nuovo hub servirà ad alleggerire pressione su Fiera
  • Susinno (Sicilia Comune) “Locali utilizzabili ma inspiegabilmente chiusi da anni”

Presto potrebbe esserci un nuovo hub vaccinale nella zona nord della città di Palermo per potenziare la campagna vaccinazioni contro il Covid19. Questo potrebbe essere ospitato nella palazzina di proprietà del Comune che si trova all’interno del centro commerciale Conca d’oro prima dello Zen. In mattinata, l’assessore al Patrimonio Toni Sala e la commissione speciale garanzia e trasparenza del consiglio comunale presieduta da Cesare Mattaliano, hanno effettuato un sopralluogo congiungo.

Proposta commissione “interessante”

L’assessore Sala ha spiegato: “Abbiamo locali in ottimo stato che potrebbero ospitare un centro al servizio di un territorio importante. La proposta della commissione è interessante e meritevole di attenzione. Stiamo compiendo tutte le verifiche necessarie e se, come speriamo, andranno a buon fine – aggiunge – potremo mettere i locali a disposizione della struttura commissariale guidata da Renato Costa, cui toccherà provvedere ai soli arredi, sia per inoculare i vaccini che per effettuare i tamponi”.

“Metteremo a disposizione elevatori per barriere architettoniche”

Ed ha concluso: “Metteremo a disposizione anche un sistema di elevatori per eliminare le barriere architettoniche. Per sconfiggere la pandemia da Covid-19, la campagna vaccinale deve essere più capillare e veloce e questi locali consentirebbero anche di alleggerire la pressione sulla Fiera del Mediterraneo”.

L’impegno della commissione

I componenti della commissione speciale Trasparenza e Garanzia del Comune di Palermo hanno detto: “Oggi, venerdì 30 aprile, la Commissione Speciale Trasparenza e Garanzia ha effettuato un sopralluogo presso i locali posti all’interno del centro commerciale Conca d’Oro, consegnati nel 2014 al Comune di Palermo per essere utilizzati come Uffici, con l’impegno di destinare degli spazi ad attività rivolte ai giovani del quartiere”.

Ed hanno concluso: “Alla presenza del neo Assessore Antonino Sala, il Presidente Cesare Mattaliano e tutti i componenti della Commissione consiliare intervenuti oggi, hanno preso l’impegno di farsi parte attiva, con il coinvolgimento del Commissario regionale Renato Costa, affinché, in un momento di emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo, quest’area possa essere attrezzata e utilizzata come ulteriore Hub vaccinale, così da intensificare il numero di vaccinazioni giornaliere effettuate, garantendo anche un ampio parcheggio gratuito per le automobili”.

Susinno “Locali utilizzabili ma inspiegabilmente chiusi da anni”

Il consigliere di Sinistra Comune, Marcello Susinno, ha sottolineato: “Locali utilizzabili ma inspiegabilmente chiusi da anni”. E continua: “da tempo continua a lamentare il mancato utilizzo di questi locali realizzati dall’immobiliare che ha costruito l’intero centro commerciale dello Zen che già da tempo potevano essere utilizzati come Uffici o poli decentrati. Abbiamo preso atto nell’ambito del sopralluogo come questi locali possano essere immediatamente utilizzati”.

Spiega infine: “Già nei mesi scorsi ho formalmente rappresentato al Commissario Costa l’ipotesi di attivare in tale sito un punto di somministrazione dei vaccini proprio per essere più vicini alla popolazione e per decentrare le inoculazioni. L’Auspicio adesso è che il nuovo assessore Sala prenda a cuore tale ipotesi che porti all’utilizzo di tali locali ancora inspiegabilmente chiusi”.

Il palazzetto dello sport di Bagheria presto operativo

Nei giorni scorsi, il palazzetto dello sport di Bagheria, intitolato a Carlo Alberto Dalla Chiesa ed Emanuela Setti Carraro, ha avviato l’iter ufficiale per diventare hub vaccinale. Nella struttura, al momento non utilizzata per le attività agonistiche, sono stati effettuati già i rilievi tecnici con supporto della Protezione civile. L’obiettivo è quello di rendere il palasport Dalla Chiesa-Setti Carraro abile in meno di due settimane.

L’uso del palazzetto sarà al servizio del comprensorio del distretto 39 che include i comuni di Bagheria, Altavilla Milicia, Casteldaccia, Ficarazzi e Santa Flavia.