Mentre il Governo nazionale annuncia l’avvio di uno studio per arginare il caro biglietti aerei, non si fermano le polemiche sul web riguardo al prezzo esagerato dei biglietti aerei da e per la Sicilia.

Giancarlo Cancelleri, nelle scorse settimane aveva annunciato tratte sociali per i siciliani che devono spostarsi con costanza dalla Sicilia per raggiungere università, posti di lavoro o ospedali. Oggi, invece, annuncia che è allo studio del Governo un sistema di riduzione automatico delle tariffe da applicare ai voli operati da tutte le compagnie aeree da e per la Sicilia, riservato almeno inizialmente a tre categorie di residenti: studenti universitari fuori sede, cittadini con sede lavorativa all’esterno del territorio regionale e soggetti con disabilità grave.

Intanto i prezzi dei biglietti continuano a restare alti. Anche oggi proviamo a prenotare un biglietto per volare da Roma e Milano per Palermo e Catania. La situazione è pressoché invariata rispetto ai giorni precedenti.

Da Roma Fiumicino a Palermo con Alitalia costa dai 245 euro ai 358 euro.

Se si vuole staccare un biglietto per volare da Milano Malpensa al Falcone e Borsellino con Alitalia si deve pagare dai 226 ai 409 euro.

Costa dai 215 ai 276 euro, invece, un biglietto da Roma Fiumicino a Catania con Alitalia.

Se invece si deve viaggiare da Milano al Fontanarossa di Catania si devono sborsare dai 213 euro a 412 euro.

Con Ryanair un volo Roma-Palermo costa dai 23 ai 114 euro.

Da Milano Malpensa a Palermo ci sono solo biglietti da 298 auro.

Per andare da Roma allo scalo catanese Rynair offre al momento un volo a 290 euro. Gli altri voli sono esauriti.

 

Da Milano Malpensa a Catania con un volo della società irlandese servono dai 34 ai 194 euro.

Ricordiamo che i prezzi dei voli possono subire delle variazioni nel corso della giornata.

Su questo tema è possibile firmare la petizione sposata da BlogSicilia per chiedere interventi adeguati da parte dello Stato. (E’ possibile firmare cliccando su questo link)