La settimana di casa Minutella si chiude con un’intervista al sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Una puntata dove il sindaco si confronterà col direttore di BlogSicilia Manlio Viola ed Antonio Giordano del Giornale di Sicilia sui temi della strettissima attualità e del futuro della città.

Dalla mobilità in riferimento al tram e alle linee di prossima attivazione, al rilancio del centro storico e delle periferie, dalla proposta di regalare gli abbonamenti dei trasporti pubblici a chi paga la Tari, a un’anticipazione esclusiva sul destino del Renzo Barbera e del Velodromo. Di questo e tanto altro parlerà il sindaco nella puntata che andrà in onda stasera alle 19,15 su Trm (canale 13) e in replica alle 22,30 su Med1 (canale 71), in diretta anche dalla pagina Facebook Casa Minutella Official.

Si parlerà anche di Ztl, argomento che ha suscitato polemiche e battibecchi per via del provvedimento della giunta che intende estendere la Ztl nelle fasce notturne e nei weekend. In tal senso, il sindaco non ha alcun dubbio che si farà e anticipa che il Comune potenzierà la linea 101 che resterà attiva anche la notte a partire da venerdì 29 novembre, una settimana prima dell’avvio della ztl notturna, prevista il 6 dicembre.

Sul fronte amministrazione, Orlando si soffermerà anche sulla situazione del personale al Comune di Palermo che risulta sottodimensionato, provocando così disagi e ritardi nell’erogazione dei servizi. Pertanto l’anno prossimo verranno indetti concorsi pubblici con scorrimento fino a 3 anni. In sostanza le graduatorie aperte per tre anni, ovvero fino alla naturale soppressione, servono ad aggirare il limite di assunzioni ridotte attuabili in un solo anno.
E poi ancora la questione degli alberghi decaduti, sui quali il sindaco si soffermerà per rivelare i progetti di rilancio in corso.
E il Natale e il Capodanno? “Beh, sul fatto che arrivino non c’è dubbio”, ma per sapere cosa ha in serbo il Comune per celebrare le prossime festività non resta che sintonizzarsi su Casa Minutella questa sera, alle 19.15 su Trm.