I Carabinieri  di Marina di Modica, nel Ragusano hanno bloccato due persone intente a bruciare ingenti quantitativi anche di rifiuti plastici e reti da pesca all’interno del piazzale di un’azienda impegnata nella commercializzazione di prodotti ittici nella zona industriale Asi di contrada Fargione.

I rifiuti, una volta incendiati, hanno generato un grave inquinamento ambientale e olezzi nauseabondi che hanno  invaso l’intera zona produttiva. Al termine dell’operazione i due, un uomo di Scicli, di 49 anni ed tunisino, di 57 anni, sono stati denunciati per i reati di getto pericoloso di cose ed attività di gestione di rifiuti non autorizzata.