• Dramma della solitudine ad Ispica
  • Ritrovamento il cadavere di una donna in casa
  • L’allarme è stato dato dai vicini
  • Indagini dei carabinieri

Dramma della solitudine ad Ispica, nel Ragusano, per il ritrovamento del cadavere di una donna di 75 anni nel suo appartamento, ad Ispica nel Ragusano. Secondo alcune fonti investigative, la morte è da ricondurre a cause naturali.

L’allarme dei vicini

Sono stati i vicini a chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, per via del forte odore proveniente dall’abitazione della vittima e così, nel volgere di pochi minuti, i pompieri sono entrati in casa, trovando la salma della donna in avanzato stato di decomposizione.

Dramma della solitudine

E’ probabile che la morte risalga a qualche giorno, stupisce che nessun familiare non abbia contattato la parente per avere notizie sul suo conto, forse i rapporti non erano buoni ma nelle prossime ore gli inquirenti contano di chiarire tutto. Forse la vittima, nei giorni scorsi, avrebbe avuto un malore che non le ha dato scampo. Le altissime temperature dei giorni scorsi, con temperature oltre i 40 gradi, potrebbero aver stroncato la vita della vittima.

Giallo nel Siracusano

A Francofonte, nel Siracusano, solo nelle settimane scorse si è scoperto che la morte di un pensionato, 70 anni, avvenuta nel dicembre del 2018 è legata, invece, ad un omicidio.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, che conducono le indagini, la morte dell’uomo è legata alla sua ricca eredità. Ad insospettirsi per primi, sono stati i familiari della vittima, a seguito dell’incasso di due assegni per 41.000 euro in momenti immediatamente successivi alla sua morte, tratti sul conto della vittima, che non aveva eredi diretti.

Inoltre, dalla lettura del testamento olografo, risultato palesemente falso, secondo i carabinieri, il patrimonio della vittima, verosimilmente di circa 700.000 euro,  sarebbe finito nella disponibilità di  un unico erede, sul quale si sono concentrate le indagini.