Avrebbero rubato 200 chili di carrube ma si sono imbattuti nei Carabinieri di Vittoria che stavano eseguendo controlli festivi ad Acate.

Un uomo di 50 anni e un ragazzo di 26 anni, rispettivamente padre e figlio, sono stati arrestati in flagranza di reato mentre asportavano le carrube da un terreno di proprietà di un’anziana donna del luogo.

I ladri, entrambi disoccupati, avevano fatto accesso all’interno del terreno della 72enne tramite un varco creato nel cancello posto all’ingresso della proprietà. I malviventi, a bordo di un’autovettura in loro possesso, una volta entrati all’interno della proprietà, raccontano i Carabinieri, hanno raccolto la refurtiva in due sacchi occultati nel bagagliaio del veicolo.

I militari in servizio di pattuglia, insospettiti dal danneggiamento del cancello, hanno sorpreso i due malviventi in flagranza del reato di furto. Dopo la perquisizione veicolare, la refurtiva rinvenuta è stata restituita all’anziana proprietaria del terreno, mentre l’autovettura, sprovvista di copertura assicurativa, è stata sottoposta a sequestro.

Gli arrestati sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa