Un incendio è divampato in serata nella zona di via Virgilio Lavore, a Vittoria, creando molta paura per i residenti delle palazzine vicine. In questa porzione di area, c’è anche una casa di cura per anziani, dove si sono anche recati i mezzi dei vigili del fuoco. Tante le richieste di soccorso arrivate alla sala operativa dei pompieri per provare ad arginare l’azione delle fiamme, che, secondo una prima ricostruzione di qualche testimone, si sarebbe originato da alcune sterpaglie. Non è chiaro se si tratta di un incendio di  matrice dolosa, difficile stabilirlo,  magari potrebbe essere stato il solito mozzicone di sigaretta a scatenare il focolaio. Si è alzata una grossa nuvola di fumo che si è incuneata negli appartamenti vicini e qualche residente è rimasto intossicato, per cui è stato costretto ad uscire dalla propria casa.  Oltre ai vigili del fuoco,  polizia e carabinieri si sono recate nella zona in cui è divampato il rogo e nel frattempo sono state avviate le indagini per risalire alle cause. Qualche abitante ha sollevato il problema delle tante sterpaglie presenti in quella zona che non sono state rimosse, grazie alle quali, però, l’incendio ha trovato terreno fertile per proseguire la sua marcia. Le forze dell’ordine, nel corso della serata, hanno sentito alcune persone per provare ad accertare eventuali responsabilità, al resto potrebbero pensarci le telecamere di sicurezza.

Qualche giorno fa, nel Ragusano si è registrato un incendio che ha coinvolto lo stabilimento per la produzione di farina di carrube nella zona industriale di Ragusa. All’interno c’erano alcuni operai che stavano facendo il turno domenicale, che hanno dato l’allarme e fatto intervenire i vigili del fuoco. La loro azione ha permesso di isolare i silos. Si tratta dello stabilimento del secondo produttore al mondo di farina di carrube. L’azienda ragusana è di proprietà di Giancarlo Licitra, nominato lo scorso anno Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

FOTO FRANCO ASSENZA