Era all’interno di una villetta a Marina di Marza a Pozzallo, in provincia di Ragusa, che una cittadina colombiana gestiva una casa a luci rosse.

Uno dei poliziotti in servizio alla Squadra Mobile aveva ricevuto notizia che in quella villetta, solitamente abitata solo in estate, da qualche settimana vi era un via vai di persone, probabilmente perché all’interno si prostituivano.

Gli uomini della Squadra Mobile appostati di fronte la casa segnalata hanno notato l’arrivo di due ragazzi in auto. Uno di questi scendeva e l’altro stava in macchina ad aspettare. Dopo 10 minuti, usciva da casa il ragazzo appena entrato e subito dopo entrava l’altro fermato dalla Polizia.

I ragazzi hanno ammesso di aver concordato con la donna di avere dei rapporti sessuali a pagamento, uno di questi consumato e l’altro interrotto per l’intervento dei poliziotti.

Denunciato il proprietario della casa sul mare che ha dichiarato di non sapere nulla dell’attività svolta all’interno.

far