• Indagine della Finanza sugli allacci abusivi di energia elettrica a Rosolini
  • Sono sette le persone denunciate
  • Scoperto che 13 appartamenti sono occupati abusivamente

Non solo avevano occupato abusivamente degli appartamenti di edilizia popolare in via Sant’Alessandra, a Rosolini, nel Siracusano, ma si erano anche allacciati abusivamente alla rete elettrica.

7 denunce per furto di elettricità

E’ quanto scoperto dai militari della Guardia di finanza di Siracusa che, al termine dell’indagine, partita, inizialmente dal furto di energia elettrica ed in effetti sono sette le persone responsabili di questo reato, per cui sono stati denunciate. Sono in corso accertamenti per quantificare e calcolare l’esatto ammontare dell’energia elettrica sottratta ed il danno subito dalla società fornitrice.

Occupazione abusiva delle case

“Nel corso dell’attività, inoltre, è emerso che  13 dei 18 appartamenti componenti le due palazzine sono attualmente occupati da persone non in possesso di valido titolo rilasciato da parte dell’IACP di Siracusa, ente gestore delle case popolari” spiegano dal comando provinciale delle Fiamme gialle di Siracusa.  “L’operazione di servizio testimonia ulteriormente il ruolo strategico del Corpo della Guardia di Finanza al contrasto di ogni condotta illecita che possa ledere gli interessi della collettività e delle aziende operanti nel territorio nazionale” dicono dal comando della Finanza di Siracusa.

La crisi degli alloggi popolari

Gli alloggi popolari sono un vero problema per l’intera provincia di Siracusa. Nei mesi scorsi, la Regione ha assegnato 5,8 milioni per la costruzione di case di edilizia popolare nel solo capoluogo. E saranno realizzati nel corpo di un istituto religioso, di proprietà comunale, che ospitava la casa di riposo Madonna delle Grazie, in via Grottasanta. La trasformazione di questo stabile, che diventerà un housing sociale, è il frutto della collaborazione tra il Comune di Siracusa,  l’Istituto autonomo case popolari e l’associazione nazionale costruttori edili.

Lavori nell’ex albergo scuola

Sono già partiti i lavori per la ristrutturazione dell’ex albergo scuola di via Crispi di Siracusa dove saranno realizzati  38 alloggi di edilizia sociale. Gli interventi, che dureranno 24 mesi, sono stati aggiudicati al Consorzio stabile Medil S.C.P.A. per un importo di oltre 7 milioni di euro. Le imprese esecutrici sono la Euroinfrastrutture SRL, la Cospin SRL, la Mammana Michelangelo.