• Una coppia catanese è stata arrestato per il furto in un supermercato
  • I due indagati hanno provato a scappare a bordo di una macchina
  • La merce è stata donata ad un istituto di beneficenza

I carabinieri hanno arrestato una coppia, Marcello Santitto, 46 anni, e Simona Grazia Nicolosi, 37 anni, catanesi, con precedenti penali, accusati del furto in un supermercato di via Elorina, nella zona sud di Siracusa. Secondo quanto sostenuto dai militari, i due si sarebbero resi responsabili di altri colpi sia nel Siracusano che nel Catanese.

Il furto al supermercato

I due sono stati inquadrati dalle telecamere di sicurezza mentre stavano per portare via la merce: i carabinieri  si
sono messi all’inseguimento della coppia che nel frattempo aveva guadagnato l’uscita nel parcheggio ed era riuscita a fuggire a bordo di una macchina. Il posto di blocco dei carabinieri delle stazioni di Ortigia e di Priolo ha permesso di fermarli.

La refurtiva

Nel corso della perquisizione dell’auto, i militari hanno rinvenuto assieme alla merce appena trafugata anche altri prodotti che a seguito di accertamenti ed acquisizione di ulteriori immagini di video sorveglianza, sono risultati provento di un furto perpetrato poco prima in un altro supermercato della città. L’uomo è stato anche denunciato per guida senza patente in quanto già ritirata mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Cibo in beneficenza

Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari ma non prima di essere anche sanzionati per la violazione delle norme per il contenimento della pandemia. “Per quanto concerne la restituzione della refurtiva si è avuto un piccolo colpo di scena, il maltolto, costituito da alcolici, confezioni di carne, prodotti cosmetici e persino dei piccoli elettrodomestici, che per politiche aziendali dei rispettivi punti vendita non poteva essere accettata in restituzione, è stato donato all’Istituto Caritas della Chiesa di San Paolo rappresentato da padre Lo Bello” spiegano i carabinieri.