È emergenza freddo a Siracusa e nella sua provincia ma a destare maggiore preoccupazione sono le condizioni dei poveri e dei senzatetto.

Persone che vivono in abitazioni di fortuna, perlopiù case diroccate ed abbandonate, ma ci sono anche quelli che dormono all’aperto, sulle panchine dei giardini pubblici o sotto alcuni portici.

 

L’associazione Ambiente e Salute ha avviato un piano per la raccolta di abiti e indumenti pesanti: “servono coperte, maglioni, giubbotti, indumenti caldi, sacchi a pelo e alimenti non deperibili”, avvertono.

Chi volesse rispondere alla chiamata di solidarietà, può recarsi oggi pomeriggio dalle 17.45 alle 19.45 e domani (martedì 31) dalle 15.00 alle 18.30 in piazza Eurialo a Belvedere, nei locali dell’associazione.
“Sappiamo che ci sono diversi senza tetto sul territorio e tante famiglie che vivono un momento di bisogno. In molti casi si tratta di persone che già aiutiamo quotidianamente. Adesso però ci serve una mano in più. Spero i siracusani risponderanno al nostro appello”, spiega Giuseppe Laurettini, uno dei referenti dell’associazione di volontariato.

La Protezione civile e le altre associazioni di volontariato sono, comunque, mobilitate per le emergenze.